L'aeroporto internazionale di Lampedusa

Con due mesi di anticipo rispetto ai tempi previsti dal progetto, ha aperto il 21 luglio 2012 il nuovo scalo aeroportuale di Lampedusa.
Si tratta di un'opera importante e strategica per incentivare il turismo dell'isola.
Il nuovo aeroporto è costato circa 16,7 milioni di euro finanziati dall'Unione Europea con fondi derivati dalle riserve di premialità di cui l'Enac è stato beneficiario.
Grazie ai voli che collegheranno l'isola col continente sarà possibile far affluire negli hotel Lampedusa molti turisti in più e grazie ai voli charter e low cost sarà possibile organizzare anche pacchetti vacanza durante i week end e i ponti, anche quelli brevi.
Gli hotels Lampedusa si possono così aprire a nuove forme di turismo che i collegamenti via mare rendevano difficili se non impossibili. Ma anche gli abitanti dell'isola potranno beneficiare di vantaggi per quanto riguarda la facilità di collegamento con la terraferma. Raggiungere il continente non sarà più difficile come un tempo e anche in caso di difficoltà meteorologiche sarà più facile rimanere in contatto.
I lavori di costruzione sono stati portati a termine dall'impresa catanese Sigenco. L'aerostazione è stata costruita con materiali e colori che si armonizzano con la tradizionale architettura isolana e le sue forme ricordano quelle di una nave.
In questa struttura i passeggeri avranno a disposizione sale di accoglienza e spazi ripartiti in una hall di oltre 1000 metri quadrati.

aeroporto internazionale di Lampedusa